L'apprendimento per osmosi: è possibile?

In questo articolo scopriremo come e perché è possibile imparare per osmosi.
 

Esistono molti modi per imparare, sia all’interno che all’esterno della scuola. Tutte le forme di apprendimento sono valide a seconda degli obiettivi educativi che si vogliono raggiungere. Tuttavia, ci sono delle modalità di apprendimento meno conosciute, ma non per questo meno efficaci e necessari. Stiamo parlando dell’apprendimento per osmosi, che avviene in modo naturale mediante la condivisione con gli altri.

Cosa significa apprendimento per osmosi?

Molti di voi avranno sentito parlare ironicamente di questa modalità di apprendimento, come se non fosse qualcosa di assurdo. Al contrario, l’apprendimento per osmosi è possibile. Il termine “osmosi” in chimica significa fusione tra due liquidi o gas in grado di mescolarsi attraverso una membrana semipermeabile.

Quando si parla di conoscenza, l’osmosi è l’influenza reciproca tra due elementi che sono in contatto tra loro. Pertanto, l’apprendimento per osmosi sarebbe l’apprendimento basato sull’influenza reciproca tra due individui.

Pertanto, l’apprendimento attraverso l’osmosi è basato sull’osservazione e sull’imitazione dei comportamenti e delle capacità di altre persone. È un processo che si verifica in modo naturale, in vari contesti, soprattutto a scuola, e spesso in modo inconsapevole.

Apprendimento in aula

Osmosi: apprendere dall’ambiente e dagli altri

Se l’apprendimento per osmosi si basa sul contatto con gli altri, allora si tratta di un apprendimento quotidiano basato sulla pratica e sull’esperienza. Ciò significa che presuppone la conoscenza dell’ambiente e del modo in cui le persone si comportano al suo interno. Un ambiente in cui apprendiamo codici e valori, comportamenti e conoscenze, modi di relazionarsi e parlare.

Quindi, a seconda delle caratteristiche dell’ambiente, impariamo l’una o l’altra cosa. Questa sorta di selezione avviene perché ci sono ambienti più stimolanti, altri con persone più interessanti o più ostili.

Ci sono ambienti in cui non ci sentiamo a nostro agio o addirittura incapaci di adattarci. Tuttavia, da questi ambienti, anche dai più insignificanti, sia consciamente che inconsciamente, impareremo sempre qualcosa di nuovo.

Pertanto, in un ambiente specifico, apprenderemo delle abilità e comportamenti e aumenteremo le nostre conoscenze. Anche se, a volte, potrebbe capitare anche di disimparare credenze e atteggiamenti. In altre parole, nella diversità degli ambienti e a contatto con gli altri impariamo cose buone e cattive che ci aiutano a formarci come persone.

 

Caratteristiche principali dell’apprendimento per osmosi

Tra le caratteristiche principali dell’apprendimento per osmosi, ci sono:

  • Il fatto che si verifica in contesti molto diversi e attraverso il contatto e lo scambio con gli altri.
  • È un apprendimento basato sull’osservazione dei comportamenti delle altre persone (genitori, maestri, amici, personaggi della televisione o dei social network).
  • Porta all’imitazione e alla ripetizione, o al rifiuto, come modo di interiorizzare nuove conoscenze (valori, comportamenti, gesti, codici, modi di parlare).
  • È un apprendimento che avviene in modo naturale. Sebbene sia possibile anche in contesti educativi formali, spesso si verifica in modo informale e per lo più inconsapevole.

Progetti per bambini

L’importanza dell’ambiente e della figura adulta

Come ogni altra forma di apprendimento, quello per osmosi integra e deve essere integrato da altri tipi di apprendimento. Poiché si tratta di una metodologia strettamente correlata all’ambiente, gli ambienti favorevoli sono fondamentali per la maturazione di un processo sano e positivo.

Quindi, soprattutto per quanto riguarda l’educazione di bambini e adolescenti, la figura dei genitori e degli educatori è essenziale per creare degli ambienti favorevoli. Infatti, sono proprio gli adulti che devono guidare, accompagnare e dirigere bambini e studenti nell’interpretazione e reinterpretazione degli ambienti in cui crescono.

 

Conclusioni

Bisogna considerare che l’apprendimento attraverso l’osmosi è una forma di apprendimento inevitabile, che si verifica in ogni situazione e contesto e in ogni momento della vita delle persone. È un apprendimento quotidiano e costante e che, se si verifica in ambienti positivi e stimolanti e con persone straordinarie, può essere determinante nella crescita.

  • Díaz Vicario, A. y Gairín Sallán, J. (2014). Monográfico: Entornos escolares seguros y saludables. Algunas prácticas en centros escolares de Cataluña. Revista Iberoamericana de Educación, nº 66, pp. 189-206. Recuperado de https://rieoei.org/historico/documentos/rie66a12.pdf
  • Bower, G. H y Hilgard, E. R. (2007). Teorías del Aprendizaje. Editorial Trillas. México.