Come spiegare la differenza tra uguaglianza ed equità ai bambini

Spiegare ai bambini la differenza tra uguaglianza ed equità è più facile di quanto sembri. Dovete solo usare un buon esempio grafico, come quello che vi proponiamo di seguito.
Come spiegare la differenza tra uguaglianza ed equità ai bambini

Ultimo aggiornamento: 29 marzo, 2022

Attualmente, si stanno tentando di offrire un trattamento egualitario o equo ai gruppi vulnerabili della società. Questo è all’ordine del giorno, quindi i bambini crescono sentendo questi termini. Ma sanno davvero cosa significano? In questo articolo parliamo di come spiegare ai più piccoli la differenza tra uguaglianza ed equità.

Va notato che entrambi i concetti sono molto simili e talvolta sono persino usati, erroneamente, come sinonimi. Ma sebbene uguaglianza ed equità siano strettamente correlati, la loro definizione include alcune sfumature che rendono questi due termini molto diversi.

Spiegare la differenza tra uguaglianza ed equità: due definizioni diverse

Per spiegare correttamente ai bambini la differenza tra uguaglianza ed equità, dovete prima conoscere la definizione di ciascuno di questi concetti:

  • L’uguaglianza si riferisce al fatto di fornire a tutte le persone una serie di opportunità, beni e risorse simili per svolgere determinate attività, in modo che tutti possano goderne:
    • Diritti.
    • Obblighi.
    • Termini.
    • Responsabilità.
      Spiegare la differenza tra uguaglianza ed equità ai bambini è importante per comprendere meglio il mondo.
  • Equità è un termine che implica giustizia (dare a ciascuno ciò che gli appartiene) e uguaglianza. Pertanto, copre quanto sopra. Ma a differenza dell’uguaglianza, l’equità parte da ciò di cui si ha bisogno e si concentra su:
    • Le differenze tra le persone.
    • Le diverse classi sociali e livelli economici.

Si può quindi affermare che l’uguaglianza:

  • Dà a tutti le stesse risorse.
  • Si basa sull’integrazione.

Mentre l’equità ha le seguenti caratteristiche:

  • Riconoscere e accettare la diversità.
  • Evitare la discriminazione.
  • Inclusione.

“Il primo obbligo di uguaglianza è l’equità”.

-Victor Hugo-

Come spiegare la differenza tra uguaglianza ed equità ai bambini?

Spiegare la differenza tra uguaglianza ed equità ai bambini è molto semplice, basta solo un buon esempio grafico e visivo. Da qualche anno, infatti, circola su Internet un’immagine utilissima in tal senso.

Questa immagine è realizzata da tre persone di diverse altezze (un adulto, un bambino di mezzo e un bambino piccolo), che cercano di guardare una partita di baseball dietro un recinto. Il disegno si divide in due scenari:

  • Uno che rappresenta l’uguaglianza: si osserva come le tre persone abbiano le stesse risorse e opportunità per godersi il gioco, poiché ognuna di loro può arrampicarsi su una scatola per cercare di vedere oltre la recinzione. Il problema è che, in questo caso, non viene presa in considerazione la dimensione di ciascuno di essi. Così, il bambino piccolo rimane senza godersi il gioco, poiché non riesce ancora a vedere oltre il recinto. D’altra parte, il bambino medio può guardare la partita senza difficoltà e l’adulto può farlo anche senza la scatola.
    Insegna ai bambini la differenza tra uguaglianza ed equità attraverso le scatole.
  • Un altro che rappresenta l’equità: si osserva una situazione simile alla precedente, ma in questo caso, ad ogni persona viene assegnato il numero di scatole di cui ha bisogno per potersi godere il gioco, in modo che l’adulto non abbia bisogno di scatole, il bambino di mezzo di una scatola e il bambino piccolo di due scatole. In altre parole, tutti sono allo stesso livello, ricevendo un trattamento equo in base alle loro esigenze.

Cosa imparano i bambini con questo esempio grafico?

Da questo esempio grafico, i bambini possono riflettere sulle differenze tra uguaglianza ed equità. Ma, in aggiunta, imparano che ogni persona è diversa e che potrebbero esserci alcuni bambini che richiedono più supporto e aiuto per raggiungere determinati obiettivi, e altri che hanno bisogno di meno.

Pertanto, con questa spiegazione, i piccoli capiscono che tutti devono essere trattati allo stesso modo, senza discriminazioni in base a sesso, razza, orientamento sessuale, disabilità o qualsiasi altro motivo.

Potrebbe interessarti ...
8 racconti per promuovere l’uguaglianza e combattere gli stereotipi
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
8 racconti per promuovere l’uguaglianza e combattere gli stereotipi

Parliamo di racconti per promuovere l'uguaglianza e combattere gli stereotipi, al fine di rendere accessibili questi concetti anche ai più piccoli.