I pericoli del latte crudo nelle donne in gravidanza e nei bambini

È essenziale curare rigorosamente la dieta durante la gravidanza ed evitare di mangiare cibi crudi che potrebbero contenere batteri patogeni all'interno.
I pericoli del latte crudo nelle donne in gravidanza e nei bambini

Ultimo aggiornamento: 11 novembre, 2022

Durante la gravidanza, è necessario adottare precauzioni estreme con la dieta per evitare avvelenamenti che possono influire sulla salute del feto. Uno degli alimenti che è stato messo nello spioncino è il latte crudo, poiché potrebbe contenere batteri patogeni per l’uomo. Infatti per molti anni la sua commercializzazione è stata vietata, anche se attualmente è possibile.

È importante sottolineare che batteri che non sono patogeni o dannosi per la madre, ma per il feto che si sviluppano al suo interno, potrebbero essere introdotti nell’organismo attraverso la linea guida. Alcuni di loro aumentano il rischio di aborto spontaneo o malformazioni.

Benefici del latte crudo

Il latte vaccino è un alimento caratterizzato dalla sua elevata densità nutritiva. Fornisce proteine ad alto valore biologico con tutti gli aminoacidi essenziali e un buon punteggio in termini di digeribilità. Contiene anche micronutrienti essenziali come il calcio, che ha dimostrato di migliorare la salute delle ossa a medio e lungo termine.

Tuttavia, va tenuto conto del fatto che la maggior parte del latte che si può acquistare in un supermercato supera un precedente processo di sterilizzazione. Viene sottoposto a temperature elevate per un certo periodo di tempo per eliminare la presenza di agenti patogeni che possono nuocere alla salute umana.

I fautori del latte crudo affermano che evitare temperature così aggressive potrebbe prevenire la perdita di nutrienti essenziali. Tuttavia, le prove scientifiche non lo hanno confermato. Dopotutto, il latte crudo deve essere bollito in casa prima del consumo e deve essere mantenuto freddo.

Rischi del consumo di latte crudo

Ci sono diversi rischi derivanti dal consumo di latte crudo. Il fatto di evitare i processi di sterilizzazione fa sì che gli alimenti contengano batteri patogeni come Salmonella, Listeria, Echerichia Coli o Campylobacter. L’ingestione di uno qualsiasi di questi microrganismi potrebbe causare gravi intossicazioni alimentari, soprattutto nel caso di donne in gravidanza, dove la salute del feto è messa a rischio.

È importante notare che sia la mungitura che la manipolazione del latte crudo devono essere effettuate seguendo misure igieniche. Gli animali devono essere sottoposti a controllo veterinario. Tuttavia, ciò non è sufficiente a prevenire completamente la presenza di questi microrganismi negli alimenti, che potrebbero influire negativamente sul funzionamento dell’organismo.

Non si dovrebbe consumare latte crudo in gravidanza

Di tutti i batteri sopra discussi e presenti nel latte crudo, quello che causa la listeriosi è il più preoccupante per le donne in gravidanza. Durante la fase di gestazione aumenta la suscettibilità all’infezione da Listeria, quindi dovrebbero essere evitati i prodotti che potrebbero contenerla nella dieta. Nel caso in cui i batteri contaminino il corpo, è molto probabile che si verifichi un aborto.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista mBIo, il batterio può anche far nascere il feto con importanti alterazioni neurologiche. Il rischio, quindi, non riguarda solo il parto prematuro o l’aborto, ma anche l’alterazione della normale fisiologia del bambino.

Tenete presente che Listeria è un microrganismo con un’eccellente adattabilità. Sopporta bene il caldo e il freddo. Per distruggerlo, è necessario aumentare la temperatura del latte oltre i 50 gradi. Per questo motivo solo la pastorizzazione e la sterilizzazione sono metodi efficaci per eliminare i rischi.

Meglio evitare

Come avete visto, il latte crudo non va consumato durante la gravidanza, poiché il rischio che un microrganismo metta in pericolo la salute del feto è alto. Anche questo alimento non è adatto ai bambini di età inferiore ai 5 anni, poiché il sistema immunitario non è ancora completamente maturo e potrebbe non essere in grado di combattere la presenza di alcuni batteri.

Ricordiamo che è fondamentale curare la dieta durante il periodo di gestazione, includendo nella linea guida i cibi cotti che hanno superato i relativi controlli di qualità. Se non sei sicuro se qualcosa può o non può essere mangiato durante la gravidanza, è meglio evitarlo fino a quando non consulti uno specialista.

Potrebbe interessarti ...
Quanto dura il latte materno congelato?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Quanto dura il latte materno congelato?

Il latte materno congelato dura dai 4 ai 6 mesi. Se viene refrigerato o conservato a temperatura ambiente, il tempo si riduce notevolmente.



  • Vannucci, L., Fossi, C., Quattrini, S., Guasti, L., Pampaloni, B., Gronchi, G., Giusti, F., Romagnoli, C., Cianferotti, L., Marcucci, G., & Brandi, M. L. (2018). Calcium Intake in Bone Health: A Focus on Calcium-Rich Mineral Waters. Nutrients10(12), 1930. https://doi.org/10.3390/nu10121930
  • Vázquez-Boland, J. A., Krypotou, E., & Scortti, M. (2017). Listeria Placental Infection. mBio8(3), e00949-17. https://doi.org/10.1128/mBio.00949-17