Alternative più sane per sostituire lo zucchero negli alimenti per bambini

L'infanzia è il momento migliore per instillare buone abitudini alimentari. Ridurre il consumo di zucchero è uno di questi. Vi insegniamo le strategie per ridurre questo ingrediente.
Alternative più sane per sostituire lo zucchero negli alimenti per bambini
Saúl Sánchez Arias

Scritto e verificato da il nutrizionista Saúl Sánchez Arias.

Ultimo aggiornamento: 09 dicembre, 2022

Sostituire lo zucchero nell’alimentazione dei bambini è un modo per prevenire molte malattie e garantire una vita più sana.

Lo zucchero che viene aggiunto agli alimenti (latte, yogurt, ecc.) e ai prodotti con zuccheri aggiunti ha una grande presenza nella dieta di molti bambini e adolescenti. E per ridurre questa quantità si cercano altre alternative con la capacità di addolcire.

Ma vanno bene per i più piccoli? E, cosa più importante, sono più salutari dello zucchero? Vi diciamo di più di seguito.

Il problema dell’eccesso di zucchero nei bambini

sostituire lo zucchero

Da alcuni decenni lo zucchero è un ingrediente comune nell’industria alimentare e in molte case. Ciò conferisce sapore, migliora l’appetibilità e la consistenza di molte preparazioni e ne prolunga anche la vita utile.

Tuttavia, con alcune eccezioni, non è un composto necessario nella dieta dei bambini, né in quella degli adulti.

Questi zuccheri liberi aumentano la densità energetica e possono favorire un surplus calorico. L’equilibrio è essenziale per promuovere un peso corporeo sano e garantire l’assunzione di nutrienti.

Allo stesso modo, l’assunzione di questo tipo di zucchero (soprattutto sotto forma di bevande e attraverso prodotti trasformati) è preoccupante a causa della sua relazione con i problemi di carie e l’aumento del rischio di soffrire di malattie non trasmissibili.

Pertanto è conveniente ridurne la presenza e non superare le quantità giornaliere consigliate. E un modo per farlo è cercare alternative più sane allo zucchero che possano essere utilizzate a casa.

2 Alternative più sane per sostituire lo zucchero negli alimenti per bambini

Dovreste sapere che la frutta è ricca di fruttosio. Solo dando a vostro figlio succhi, frullati o offrendo frutta in modo naturale, state già incorporando gli zuccheri di cui ha bisogno nella sua dieta.

Tuttavia, se il vostro desiderio è quello di aumentare un po’ di più la dolcezza del cibo per stimolare il suo senso del gusto e non privarlo di un sapore così gradevole, allora vi consigliamo due alternative più salutari allo zucchero raffinato.

Miele

Il miele è ricco di glucosio e come additivo è un ottimo alimento per addolcire i dolci dei bambini. Un solo cucchiaino è sufficiente per soddisfare tale scopo.

Questo prodotto, oltre alla sua dolcezza, possiede apprezzabili proprietà che prevengono e alleviano i comuni disturbi dell’infanzia. Evitate in ogni caso di proporre questo prodotto ai bambini di età inferiore a 1 anno, altrimenti potrebbero sviluppare una patologia nota come botulismo infantile, come dicono gli esperti. Questo problema colpisce gravemente la salute.

Tra le proprietà del miele non possiamo non menzionare che:

  • È antimicrobico: previene la proliferazione di batteri, funghi, virus e parassiti.
  • Viene utilizzato per contrastare tosse e mal di gola.
  • Aiuta a guarire e prevenire infezioni nelle ferite e ustioni minori.
  • La sua composizione in glucosio lo rende un potente energizzante naturale.
  • Allevia il disagio del comune raffreddore.
  • È una fonte naturale di vitamine e minerali.

Stevia rebaudiana

La Stevia rebaudiana, chiamata popolarmente stevia, così come il miele, è più dolce dello zucchero raffinato. È un dolcificante artificiale non calorico, che non produrrà aumento di peso. Per questo negli ultimi anni è diventata un’alternativa molto utilizzata per sostituire lo zucchero.

Ciò non significa che possa essere consumato senza controllo. Uno studio pubblicato sulla rivista Food and Chemical Toxicology associa l’abuso di dolcificanti artificiali a cambiamenti disfunzionali nel microbiota. Per questo motivo va assunto con moderazione.

L’estratto di foglie di stevia, come dolcificante, viene spedito sia come liquido che come polvere, e talvolta come piccole compresse. Un’altra opzione potrebbe essere la saccarina, con proprietà simili.

Altri modi per addolcire e sostituire lo zucchero

L’uso di frutta disidratata come datteri, albicocche secche o uvetta; Di solito è anche ricorrente quando si tratta di dare un tocco dolce alle preparazioni dei più piccoli. In questo modo, sono gli zuccheri concentrati di questi alimenti a fornire questo sapore.

Questo vale sia che si tratti di preparare ricette (torte, biscotti, gelati) che di addolcire alcuni alimenti di uso comune (yogurt o porridge di farina d’avena).

Inoltre, in molti negozi specializzati è possibile trovare sempre più prodotti come lo sciroppo d’agave, lo zucchero di cocco, l’eritritolo o lo xilitolo in polvere. Tenete presente che anche se sono migliori alternative allo zucchero raffinato, non dovrebbero essere abusati.

Un dolce senza dolcificante o zucchero aggiunto

Sottolineiamo che è sempre meglio offrire ai bambini alimenti naturali che non contengano additivi. Tuttavia, se andremo ad aggiungere dolcificanti, è preferibile utilizzare alternative come miele e stevia, piuttosto che zucchero raffinato.

Infine, vi offriamo questa deliziosa ricetta dolce al budino di riso che il vostro bambino adorerà. Basta seguire i passaggi che consigliamo alla lettera in modo da notare che non è necessario lo zucchero nella sua preparazione.

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di riso.
  • 1 litro di latte vaccino.
  • ½ litro d’acqua.

Preparazione

Mettete i 3 cucchiai di riso ad ammorbidire sotto pressione con ½ litro d’acqua. Dategli tra i 15 e i 20 minuti di cottura.

Versate il litro di latte in un altro recipiente e portatelo sul fuoco in modo che bolla e poi l’acqua del latte evapori. Dategli circa 15 minuti dopo che inizia a bollire.

Successivamente, versate il riso e l’acqua dell’altro recipiente nella pentola con il latte e lasciate continuare la cottura. Dovrete mescolarlo ogni tanto in modo che non si attacchi.

Il dolce sarà pronto quando vedrete che diventerà denso, dolce e con una tonalità gialla.

Utilizzare alternative per sostituire lo zucchero

Il meglio per la salute dei bambini risulta limitare il consumo di zucchero raffinato. In questo modo non ne sentiranno il bisogno durante l’età adulta. Inoltre, il metabolismo non ne risentirà e l’incidenza del diabete e dell’obesità sarà ridotta. Ricordate che il momento migliore per instillare buone abitudini è l’infanzia. Non sprecatelo.

Potrebbe interessarti ...
Consumo di zucchero e allattamento: cosa dovreste sapere
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Consumo di zucchero e allattamento: cosa dovreste sapere

È necessario ridurre il consumo di zucchero durante l'allattamento per ridurre le possibilità che il bambino sviluppi il diabete.



  • Committee on toxicity of chemical in food, consumer products and environment. Discussion paper on potential risks from various sweeteners in the diet of infants aged 6 to 12 months and children aged 1 to 5 years. TOX/2019/36.
  • Food Data Central. Dates, medjool. Departamento de Agricultura de Estado Unidos. Abril 2019.
  • Gómez Fernández-Vegue M. Recomendaciones de la Asociación Española de Pediatría sobre la alimentación complementaria. Comité de Lactancia Materna y Comité de Nutrición de la Asociación Española de Pediatría. Noviembre 2018.
  • Lobach AR., Roberts A., Rowland IR., Assessing the in vivo data on low/no calorie sweeteners and the gut microbiota. Food Chem Toxicol, 2019. 124: 385-399.
  • Organización Mundial de la Salud (OMS). Ingesta de azúcares para niños y adultos. 2015.
  • Paglia L, Friuli S, et al. The effect of added sugars on children health outcomes: obesity, obstructive sleep apnea syndrome (OSAS), Attention-defycit/Hiperactivity disorder (ADHD) and chronic diseases. Intedisciplinary Update. 2019.
  • Saraiva A, Carrascosa C, et al. Natural sweetener: the relevance of food naturalness for consumers, food security aspects, sustainability and health impacts. International Journal of Environmental Research and Public Health. Septiembre 2020. 17 (17): 6285.
  • Wikstrom S., Holst E., Infant botulism – why honey should be avoided for children up to one year. Lakartidningen, 2017.

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.