Tendinite al polso nei bambini: cosa dovresti sapere

Sono sempre più frequenti le lesioni fisiche dei bambini dovute al fatto che trascorrono molto tempo davanti ai videogiochi. Insegnate a vostro figlio a prendersi cura della sua salute e a prevenire, così, una tendinite al polso.
Tendinite al polso nei bambini: cosa dovresti sapere

Ultimo aggiornamento: 26 novembre, 2021

Vostro figlio passa ore con i videogiochi? Allora è importante essere consapevoli che questo può influenzare la sua salute fisica. La tendinite al polso nei bambini è qualcosa di sempre più frequente e richiede diverse settimane di convalescenza per evitare ricadute.

I progressi della tecnologia e l’uso prolungato degli schermi hanno portato i bambini a soffrire di problemi di salute fisica più spesso di prima.

Le cattive posture mantenute nel tempo innescano una serie di problematiche che possono condizionare la qualità della vita dei minori.

Oggi vi sveliamo tutto ciò che dovreste sapere su questa condizione e su come evitarla. Non perdetevi questo articolo!

Quali sono le cause della tendinite al polso nei bambini?

La tendinite è l’infiammazione dei tendini, che è prodotta da un sovraccarico prolungato sulla stessa articolazione o gruppo di articolazioni.

Si tratta di una patologia frequente nei tennisti e nei golfisti, così come nelle mamme che tengono in braccio i loro bambini per diverse ore al giorno

Tuttavia, le visite allo specialista da parte di bambini con dolore al polso sono notevolmente aumentate. L’aspetto più preoccupante è che tutto questo è il risultato di sedute di gioco online prolungate con console o dispositivi elettronici.

Nella tendinite, c’è un’irritazione delle fibre del tendine che unisce il muscolo all’osso. Se la loro integrità è compromessa, si parla di tendinosi, ma se l’infiammazione si verifica nella guaina che li circonda, si tratta di tenosinovite.

Tra queste ultime, la più nota è la tenosinovite di Quervain, che colpisce i tendini dei muscoli del pollice e la guaina che li circonda.

Giocare ai videogiochi per lunghi periodi di tempo: conseguenze

Tendinite al polso in bambino.

Come per qualsiasi attività prolungata, la postura disallineata e la mancanza di pause attive possono portare a gravi problemi di salute.

Poiché si consiglia agli adulti di fare delle pause durante il lavoro, anche i bambini devono fare delle pause dopo diverse ore ai videogiochi. Soprattutto perché i giochi digitali di oggi sono sempre più coinvolgenti e i più piccoli perdono la cognizione del tempo che passano davanti allo schermo.

A volte i bambini siedono su scrivanie e sedie progettate per gli adulti, ma altre volte si siedono sul divano davanti alla televisione.

La concentrazione sul gioco li porta a mantenere posture non ergonomiche, a sforzare i muscoli e ad eseguire movimenti ripetitivi con le mani.

Le lesioni da videogiochi variano a seconda del tipo di attività e dei controller utilizzati. Ma nel complesso, la tendinite del polso è in cima alla lista delle condizioni dovute all’uso prolungato del joystick.

Trattamento della tendinite al polso nei bambini

Dopo la valutazione e l’adeguata diagnosi del medico, la prima misura da adottare è mettere un freno a questa attività.

È fondamentale che sia i genitori che il bambino comprendano l’importanza di interrompere l’attività che ha causato la lesione fino a quando i sintomi non migliorano.

In ogni caso, l’ideale è che il riposo sia accompagnato da un trattamento fisioterapico. Questo aiuta i tessuti a guarire correttamente e previene la ricomparsa della lesione.

Il rischio di non effettuare un trattamento adeguato e di non rispettare le misure preventive è che la lesione si protragga nel tempo e diventi ancora più grave.

In cosa consiste la terapia per la tendinite al polso?

Il trattamento inizia con la riduzione della mobilità dell’articolazione (con tutori per il polso o stecche), per sostenerla e consentirle di riposare. Questo strumento andrebbe utilizzato solo durante alcuni momenti della giornata, principalmente durante l’esecuzione di attività quotidiane.

Inoltre, è necessario eseguire esercizi di stretching affinché i tendini mantengano la loro flessibilità e funzionalità. Progressivamente, vengono incorporate attività per rafforzare le aree colpite.

I fisioterapisti utilizzano tecniche non invasive, come il massaggio trasversale profondo (o Cyriax), o invasive, come l’agopuntura.

Una corrente galvanica viene trasmessa attraverso gli aghi, generando cambiamenti nel tessuto tendineo interessato.

Le tecniche più comuni sono chiamate EPI (elettrolisi percutanea intratessutale) o MEP (microelettrolisi percutanea) ed entrambe offrono ottimi risultati.

Se vostro figlio gioca ai videogiochi, prendete note di queste misure precauzionali

Con i bambini è essenziale mantenere una buona comunicazione e offrire loro del tempo di qualità. Se avete un figlio giocatore, chiedergli di smettere di giocare ai suoi videogiochi sembra un’opzione quasi impossibile. Tuttavia, potreste suggerirgli di adottare questi consigli per prendersi cura della sua salute senza tralasciare la sua passione.

Misure precauzionali

Le alterazioni muscoloscheletriche di cui i bambini soffrono in tenera età possono generare conseguenze a lungo termine, come fibrosi tendinea o ernia del disco.

Per prevenire tendiniti al polso, problemi alla colonna vertebrale, dolori muscolari e altri disturbi, tenete presente quanto segue:

  • Fare delle pause attive: ogni 45 minuti al massimo ricorda a tuo figlio di fare una pausa, muoversi e cambiare posizione. Potreste anche fare degli esercizi di stretching con lui per aiutarlo a mantenere i muscoli flessibili.
  • Acquistate mobili su misura per lui: aiutate il bambino a stare comodo acquistando una sedia ergonomica con supporto lombare e con i piedi appoggiati a terra.

Le sue braccia dovrebbero essere supportate sulla scrivania per consentire alle spalle di essere rilassate. Lo schermo dovrebbe essere abbastanza alto da consentire al bambino di mantenere lo sguardo orizzontale.

Inoltre..

  • Provate con una buona dieta e idratazione: una dieta sana, così come un’idratazione sufficiente con l’acqua, aiutano a mantenere i muscoli sani.
  • Incoraggiate l’attività fisica ricreativa: praticare sport o attività fisiche all’aperto offre molteplici benefici per la salute dei bambini di qualsiasi età. Suggerite a vostro figlio dei programmi interessanti che prevedano attività all’aperto.
Bambini giocano in bici.

Delle tecnologie nell’infanzia possiamo dire..

Infine, è importante ricordare che l’uso di dispositivi elettronici da parte dei bambini è di piena responsabilità degli adulti. Per questo motivo l’utilizzo deve essere regolamentato e controllato dai genitori, al fine di garantire un consumo sano delle tecnologie.

Potrebbe interessarti ...
7 posture per ridurre i dolori del parto
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
7 posture per ridurre i dolori del parto

Se vi trovate nella fase finale della gravidanza, in questo articolo vi daremo alcuni consigli utili che vi permetteranno di ridurre i dolori del p...



  • MedlinePlus en español [Internet]. Bethesda (MD): Biblioteca Nacional de Medicina (EE. UU.). Tenosinovitis; [actualizado 05 octubre 2021; revisado 25 jul. 2020; consulta 10 oct. 2021]. Disponible en: https://medlineplus.gov/spanish/ency/article/001242.htm
  • Jalink, Maarten B., et al. Nintendo related injuries and other problems. Bmj 349 (2014).
  • Benegas E, et al. Frecuencia de Tendinitis de De Quervain en estudiantes de medicina y su relación con el uso de smartphones. Rev. Par. Reumatol. 2019;5(1):03-07. Disponible en: https://core.ac.uk/download/pdf/324103041.pdf
  • Bueno, Antonio Jurado, and Iván Medina Porqueres. Tendón: valoración y tratamiento en fisioterapia. Paidotribo, 2011.
  • Martínez Pizarro, Sandra. Electrólisis percutánea intratisular en el tratamiento del dolor. Revista Cubana de Medicina Militar 2020, 49.2.
  • d’Almeida, Santiago Marcelo, Rodrigo Marcel Valentim da Silva, and Oscar Ariel Ronzio. Nivel de satisfacción sobre la seguridad y complicaciones a cuatro años de la introducción de la técnica Microelectrólisis Percutánea (MEP®) Sport como práctica fisioterapéutica. Fisioterapia e Pesquisa 26 (2019): 190-195.