Aiutare i figli ad affrontare il divorzio: 11 passaggi

Aiutare i propri figli ad affrontare il divorzio è fondamentale per ridurre l'impatto che questa situazione può avere su di loro. Prendete nota delle seguenti raccomandazioni.
Aiutare i figli ad affrontare il divorzio: 11 passaggi
Marisol Rendón Manrique

Scritto e verificato da la diplomata in età prescolare Marisol Rendón Manrique.

Ultimo aggiornamento: 09 dicembre, 2022

Una volta deciso che la cosa più salutare per la vita familiare è porre fine alla relazione di coppia, dovete aiutare i vostri figli ad affrontare il divorzio, affrontare le difficoltà e accettare i grandi cambiamenti che vengono dopo questa situazione.

Sebbene il processo non sia facile, puoi aiutare i vostri figli ad affrontare il divorzio in modo sano. Se questo è il vostro caso, mettete in pratica i seguenti passaggi per riuscire a ridurre l’impatto negativo di questa situazione.

Come aiutare i vostri figli ad affrontare il divorzio?

La prima cosa sarà capire come dare loro la notizia. Non è facile, ma è inevitabile. Si raccomanda la presenza di entrambi i genitori e che dopo aver comunicato la decisione irrevocabile di non continuare insieme come coppia, i figli capiscano e sentano di non avere colpe di nulla e che voi e il vostro ex partner farete tutto il possibile per svolgere compiti e responsabilità condivisi con amore e dedizione.

1. Fate sapere loro che sono amati da voi e dal vostro ex

È abbastanza comune che i bambini inizino a sentirsi responsabili della separazione e ad associare un cattivo comportamento o un risultato insoddisfacente a scuola con la rottura dei genitori. Affinché ciò non accada, fategli sapere che le cause della separazione sono loro estranee e che l’amore dei genitori è ancora intatto.

2. Pianificare attività alternative

Se il vostro ex è una persona incoerente e ha già perso il tempo che ha da condividere con i vostri figli, pianificate attività speciali che possano fare con lui in modo che non si sentano abbandonati se il padre o la madre non possono venire.

Evitate di fare commenti negativi che influenzino l’opinione che i vostri figli hanno del padre o della madre.

3. Date loro abbastanza fiducia perché possano comunicare i loro sentimenti

Quando stimoli questa dimensione nei tuoi figli, eviterai che si sentano frustrati e creino poco a poco risentimenti. Parla in modo sincero e aperto con i tuoi figli in ogni momento in modo che imparino che non è sbagliato comunicare ciò che provano, se non vogliono parlare, chiedete loro di scrivere una lettera o disegnare un’immagine.

4. Preparatevi a rispondere a domande pressanti

L’incertezza sarà all’ordine del giorno, quindi devi essere preparato a domande naturali, ovvie e, in alcuni casi, non dette. I bambini vorranno sapere con chi vivranno o come si svolgeranno gli incontri o le visite.

Andare a scuola, giocare a calcio o ballare sono attività che non vanno interrotte, però il divorzio determinerà altre dinamiche. Fa sufficientemente chiarezza su come sarà d’ora in poi.

Gli amici, gli appuntamenti a casa con i compagni di scuola per fare lavoro di squadra, le vacanze o gli appuntamenti tipici per le riunioni di famiglia come i compleanni o il Natale, avranno nuove funzionalità.

I vostri figli hanno il diritto e il bisogno di conoscerli per assimilarli e partecipare, secondo la loro età e grado di maturità, ad alcune decisioni.

5. Incoraggiate la vicinanza con gli altri membri della tua famiglia

Cercate di includere altri familiari fidati e stretti nella vostra routine. Se non avete presente una figura paterna o materna, un parente può darvi una visione diversa di chi siete e di cosa vorreste essere da adulti. Rafforzate i legami con le persone che possono portare cose positive nelle loro vite.

16146260929_32dbc536ae

6. Evitate di litigare in presenza dei figli

Uno dei segreti, quando si tratta di aiutare i vostri figli ad affrontare il divorzio è che non ti vedono mai discutere animatamente con il tuo ex partner.

Trovate i momenti giusti per affrontare questioni conflittuali, i bambini non devono farne parte. Cercate di mantenere il rapporto il più cordiale possibile.

7. Non istigate e non fate pressioni affinché si identifichino con uno dei due

È importante che una volta separati non cerchiate di far sì che i vostri figli si schierino con una delle due parti. Non indicate i motivi della separazione se sono presenti e sapete che potrebbero danneggiare o ledere l’immagine del padre o della madre.

Cercate di riferirvi al vostro ex partner sempre con rispetto. Se ritenete di non poterlo fare perché avete rotto da poco e siete ancora arrabbiati, non parlatene.

In questo caso i bambini non sono le persone adatte a sfogarsi perché aggiungerebbero pressioni inutili a una situazione già imbarazzante per tutti. Avrete il tempo di spiegare loro cosa succede quando saranno pronti.

8. Fateli sentire a proprio agio ovunque si trovino

Che vivano con voi o che vengano a trovarvi solo nei fine settimana o nei giorni stabiliti, date loro un caloroso benvenuto a casa e mostrate loro che sono venuti in un luogo dove sono i benvenuti e amati. Fate in modo che il poco o molto tempo che condividete con loro sia piacevole e di qualità.

9. Non sovraccaricateli con le vostre preoccupazioni

Non lamentatevi delle situazioni familiari quando siete con i vostri figli. L’infanzia dovrebbe essere protetta dai conflitti degli adulti, lasciate che si godano la loro infanzia nel modo più sano possibile, quando cresceranno capiranno tutto da soli. Mantenete l’immagine positiva che i vostri figli hanno di voi e del vostro partner.

10. Prendetevi cura della vostra salute

È noto che lo stress abbassa le difese dell’organismo e il divorzio è senza dubbio una situazione stressante. Tanto che gli esperti hanno osservato che il fenomeno del divorzio va “affrontato, oltre che legalmente, a livello sanitario, poiché influenza negativamente la vita delle persone e può avere ripercussioni a livello sanitario, producendo stress, panico, problemi organizzativi, difficoltà per la socializzazione, ecc.»

Assicuratevi di mangiare sano e di dormire a sufficienza. Trovate il tempo di fare una passeggiata e fare esercizi quotidiani. Avete bisogno di salute per affrontare le avversità e per compiere la transizione con integrità con i vostri figli.

11. Accompagnateli nell’adattamento a un nuovo scenario

Mantete sempre un atteggiamento empatico e solidale con i vostri figli durante tutto il processo. Anche senza dirlo a parole, potrebbero attraversare giorni di insicurezze, paure e incertezze che si rifletteranno nella loro socializzazione o nel rendimento scolastico.

Siate comprensivi e offrire supporto mentre attraversano la fase di accettazione e riescono a sentirsi al sicuro in questo nuovo modo di relazionarsi.

Consigli pratici per i genitori che affrontano la separazione

15750128807_2c569f422a_o
  • Evitate di prendere vostro figlio come valvola di sfogo del vostro risentimento sull’altra persona. Non incanalate i vostri sentimenti negativi limitando il tempo che permettete loro di condividere con il padre o la madre.
  • Comunicate con il vostro ex partner in modo che, nonostante il divorzio, venga mantenuta la genitorialità all’unanime. Evitate di contraddirvi in modo che la disciplina e le regole funzionino correttamente.

E poi, ancora..

  • Mantenete una conversazione familiare quando l’età è giusta per assumere determinati aspetti. Spiegate loro cosa sta succedendo nel modo più semplice e positivo possibile.
  • Se notate cambiamenti improvvisi nel comportamento di vostro figlio, non esitate a cercare l’aiuto di un professionista. L’intervento dello psicologo può guidarli e dire loro quali sono i passi da seguire. In molti casi, è necessario il consiglio di una persona esterna quando si aiutano i figli ad affrontare il divorzio.
  • Mantenete la calma in modo da poter essere un modello per i vostri figli. Prima di qualsiasi azione, accertatevi di essere in buona salute emotiva; semplicemente non potete dare loro l’equilibrio che non avete.

Obiettivo numero uno: evitare scontri violenti per aiutare i figli

Ogni circostanza è diversa, ma non possiamo che lavorare nella direzione di evitare a tutti i costi lo straripamento del contenzioso. Maturità, buon senso, gestione delle emozioni, diventano elementi essenziali per affrontare un processo di divorzio non traumatico.

Concordare l’affidamento congiunto e ricorrere, ove necessario, alla mediazione familiare; Oppure accettare puntuali consigli tecnici. E se ci sono incontri tra i genitori, evita le scene e cerca il dialogo. Se questo non è possibile, cercare un aiuto specializzato è opportuno e intelligente.

Se il divorzio è qualcosa di comune, il conflitto non deve esserlo.

Potrebbe interessarti ...
Il divorzio dei genitori ha lo stesso effetto nell’infanzia e nell’adolescenza?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Il divorzio dei genitori ha lo stesso effetto nell’infanzia e nell’adolescenza?

Il divorzio dei genitori nell'infanzia dei figli è ogni giorno sempre più frequente tra le coppie. Cosa potete fare per loro?



  • Amorós, M. O., Espada, J. P., & Piñero, J. (2007). Intervención psicológica con hijos de padres separados: Experiencia de un Punto de Encuentro Familiar. Anales de Psicología/Annals of Psychology, 23(2), 240-244. https://revistas.um.es/analesps/article/view/22361
  • Bolívar Martín, P. M. (2017). Los niños ante la ruptura parental. Universidad de Granada. https://digibug.ugr.es/handle/10481/46215
  • Comunidad de Madrid. (2017). ACTUACIÓN DE LOS CENTROS EDUCATIVOS ANTE LOS PROGENITORES DIVORCIADOS/ SEPARADOS QUE COMPARTEN LA PATRIA POTESTAD.
  • Fariña, F., & Ramón, A. R. C. E. (2006). El papel del psicólogo en casos de separación o divorcio. Future of Children, 4(143), 164.
  • Larrosa Domínguez, M., López Estela, S., Tejada Musté, R., & Vives Relats, C. (2019). Análisis del proceso de divorcio como transición de salud según la teoría de las transiciones de Alaf Meleis. https://rua.ua.es/dspace/bitstream/10045/96324/1/CultCuid_54-266-272.pdf
  • Marin, M. A. (2010). Divorcio conflictivo y consecuencias en los hijos: implicaciones para las recomendaciones de guarda y custodia. Papeles del psicólogo, 31(2), 183-190. https://www.redalyc.org/pdf/778/77813509004.pdf

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.